Avvicinarsi al Climbing


Dalle palestre indoor alle pareti rocciose, scopriamo l’affascinante mondo del Climbing

Se stai pensando di cominciare ad arrampicare ma il mondo del climbing ti è sconosciuto e non sai esattamente da dove cominciare ad appoggiare un piede o afferrare una presa, questo articolo potrà sicuramente aiutarti!
Il Climbing è un’attività straordinaria. Richiede un impegno fisico e mentale equilibrato.

Infatti, arrampicare non è solo una questione di allenamento, ma anche di risoluzione di problemi, capacità di valutare le vie migliori e di gestire le proprie energie in modo efficace. In sintesi, l’arrampicata è uno degli sport più completi, ma come ci si avvicina a questo mondo?

All’inizio, l’arrampicata potrebbe sembrare intimidatoria. Spesso vediamo i professionisti appesi nel vuoto, circondati da una serie di attrezzature di cui non conosciamo nemmeno il nome. Tuttavia, il Climbing va ben oltre questo aspetto: è un modo per allenarsi e sviluppare le proprie capacità in armonia con la natura e, soprattutto, in compagnia di buoni amici.

Che cos’è il Climbing

Con il termine climbing, che in inglese significa letteralmente scalare, ci si riferisce allo sport dell’arrampicata. Questo sport consiste proprio in questo: nell’effettuare la scalata di quello che possiamo definire un ostacolo, con il solo supporto del proprio corpo, oltre ovviamente alle corde di sicurezza.
Quello che chiamiamo ostacolo può essere sia naturale, come ad esempio una parete rocciosa, sia artificiale, come i pannelli che sono presenti all’interno delle palestre o dei circoli di arrampicata.
Il Climbing è, come facilmente intuibile, un’attività molto faticosa, perché per giungere all’obiettivo si può fare affidamento solo alle proprie braccia, mani, gambe e piedi, ma soddisfacente come pochi altri.

Indoor o Outdoor?

Sebbene in teoria l’arrampicata indoor e outdoor possano sembrare la stessa cosa, è innegabile che, dal punto di vista tecnico, scalare su una parete di montagna all’aperto richieda una maggiore esperienza e competenza a causa della variazione e dell’imprevedibilità delle condizioni della roccia, del clima, della temperatura e del contesto generale.

Questo è ciò che rende l’arrampicata così affascinante e spinge coloro che iniziano in palestra a provare, prima o poi, l’esperienza all’aperto.

Il Climbing, una esperienza per tutte le età

L’arrampicata è un’attività inclusiva che coinvolge persone di tutte le età, generi e abilità, senza discriminazioni né giudizi. Esistono anche Climber con disabilità che affrontano questa meravigliosa attività, dai un’occhiata a questo articolo del Corriere della Sera. Ognuno può individuare la propria sfida, stabilire il proprio livello e seguire il proprio istinto. È un’attività straordinariamente affascinante, lontana dalla monotonia della palestra e ricca di analogie con la danza, le arti marziali e la ginnastica, richiedendo agilità e calma mentale. Inoltre, non è necessario essere esperti o in ottima forma per divertirsi: l’arrampicata è una pratica naturale alla quale siamo predisposti sin dalla nascita.

Il Climbing è uno sport particolarmente adatto ai bambini, non solo per i benefici già elencati. Per i più piccoli, arrampicarsi è assolutamente naturale: lo fanno ogni giorno per gioco e con grande divertimento. Pertanto, l’arrampicata rappresenta un movimento istintivo che aiuta i bambini a
migliorare una serie di competenze psico-motorie, svolgendo un’attività completamente naturale per loro.

Tuttavia, essendo uno sport, ci sono anche una serie di regole, rendendolo un ottimo modo per canalizzare l’energia dei bambini più vivaci.
Ma a quale età possiamo iscrivere per la prima volta i nostri figli in palestra? Il consiglio è di iniziare con l’arrampicata indoor intorno ai 5-6 anni d’età, quando l’apparato scheletrico-muscolare ha raggiunto lo sviluppo adatto per affrontare i movimenti richiesti in questo sport. Per i bambini di
età compresa tra i 3 e i 5 anni, esistono diversi tipi di giochi-sport che includono una varietà di attività, permettendo loro di sviluppare diverse capacità e di comprendere più schemi logici possibili.

Avvicinarsi al mondo del Climbing

Per avvicinarsi a questo mondo, l’opzione più accessibile è iniziare con l’arrampicata indoor. Le moderne palestre offrono un ambiente inclusivo e adatto a tutti, con possibilità di noleggiare l’attrezzatura e di praticare il bouldering, un tipo di arrampicata senza corda a bassa altezza su
tappetini protettivi.

Se vuoi saperne di più sull’arrampicata, puoi guardare i video su YouTube in cui scalatori esperti condividono le loro storie di vita reale. E se sei uno YouTuber che fatica a farsi riconoscere attraverso i suoi video, abbiamo un consiglio bonus per te. C’è un sito web chiamato Lenostube, è una piattaforma leader per il marketing su YouTube, che fornisce visualizzazioni ad alta fidelizzazione, commenti YouTube 100% italiani, grafica come animazioni Intro, Outro e Mi piace e Iscriviti per migliorare la visibilità dei tuoi video.

Partecipare a un corso introduttivo, con attrezzatura inclusa e la guida di un istruttore, è un ottimo modo per iniziare. Per coloro che desiderano avventurarsi all’aperto, è possibile prenotare corsi presso centri outdoor e farsi accompagnare da guide esperte. In seguito, potresti desiderare di
acquistare il tuo equipaggiamento di base, come scarpe specializzate, una sacca e un’imbragatura.

L’arrampicata si divide in diverse modalità, tra cui:

Arrampicata sportiva, che utilizza bulloni fissati nella roccia per la protezione e offre una sfida
fisica e mentale.

Arrampicata tradizionale, che richiede l’uso di protezioni mobili e una maggiore esperienza per la
gestione della sicurezza.

Bouldering, praticato su rocce basse senza l’uso di corde, ideale per chi ama la sfida e la concentrazione.

Arrampicata su ghiaccio, alpinismo d’alta quota e molte altre varianti.

L’arrampicata è un’attività ampia e diversificata, che può soddisfare molteplici interessi e capacità. Ci sono opportunità per esplorare paesaggi naturali mozzafiato e superare i propri limiti in un ambiente sicuro e stimolante.

Conclusione

Quando si tratta di promuovere la salute mentale e il benessere fisico, nonché di affrontare sfide positive e gratificanti, poche attività possono competere con l’arrampicata. Per la maggior parte degli appassionati, l’arrampicata non è semplicemente un passatempo, ma piuttosto uno stile di vita e un elemento che definisce la propria identità.

C’è sempre una nuova meta da esplorare, un nuovo gruppo di amici scalatori da incontrare e una nuova sfida da affrontare. La vita di chi pratica l’arrampicata è un continuo viaggio alla scoperta non solo del mondo esterno, ma anche di se stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *