La scelta degli Scarponi da Trekking


Dal tipo di percorso da affrontare, al materiale per la tomaia; facciamo un pò di chiarezza su come scegliere gli Scarponi da Trekking più adatto a noi.

La prima considerazione da fare prima di iniziare un’escursione è la scelta dei giusti scarponi da trekking. Può sembrare un dettaglio banale, ma spesso non si dà abbastanza importanza a questa attrezzatura da trekking

Tuttavia, non c’è niente di più cruciale della “casa” dei nostri piedi. Il primo principio da tenere presente è che la bellezza non dovrebbe influenzare la scelta; dobbiamo ricordare che stiamo selezionando un “attrezzo tecnico”, quindi l’aspetto estetico non è rilevante quanto il comfort e le prestazioni.

Anche se oggi l’aspetto esteriore guida molte delle nostre decisioni, ci troveremo a rimpiangere il bel colore o la forma particolare quando una vescica rovinerà l’escursione. Non esiste uno scarponcino “migliore in assoluto” poiché ognuno di noi ha piedi unici. Ognuno ha caratteristiche individuali che renderebbero gli scarponi su misura la soluzione migliore. Tuttavia, considerando i costi di tali calzature, è preferibile lasciarle a
coloro che per professione devono percorrere lunghe distanze a piedi ogni anno.

Una panoramica sui materiali

I materiali migliori per la tomaia influenzano sia la traspirabilità che l’impermeabilità degli scarponi da trekking. La tomaia, la parte superiore della calzatura che avvolge il piede e include i lacci, può essere realizzata in diversi materiali. Il cuoio è resistente all’usura e all’acqua ma rende gli scarponi pesanti e poco traspiranti. La pelle scamosciata è più leggera del cuoio e permette una migliore traspirazione, ma è meno impermeabile e si consuma più facilmente. Il nabuk è simile alla pelle scamosciata ma più pregiato, costoso e resistente all’acqua e all’usura.

Le fibre sintetiche sono leggere e rendono gli scarponi discretamente impermeabili, con il Gore-Tex che rappresenta la migliore opzione in questa categoria.
La suola è un elemento fondamentale degli scarponi da trekking, poiché deve ammortizzare gli urti e garantire un’eccellente aderenza al suolo.

Le suole migliori presentano tasselli e scanalature profonde, ideali per vari tipi di terreno. La suola in Vibram è la più utilizzata, grazie alle sue prestazioni elevate e alla capacità di offrire un ottimo grip su terreni sia umidi che rocciosi, rendendola ideale non solo per il trekking ma anche per l’alpinismo e la scalata.


Come scegliere le nostre scarpe da Trekking

Esaminiamo innanzitutto le considerazioni più importanti da tenere presente nella scelta di un nuovo paio di scarpe da trekking:

  • TIPO DI PERCORSO E MORFOLOGIA DELLA CAVIGLIA: Le scarpe da trekking devono essere adatte sia per sentieri facili che impegnativi. Devono essere solide, comode e non stringere eccessivamente, evitando di causare dolori ai piedi. Se si cammina principalmente su terreni pianeggianti, si può optare per scarpe basse e più aperte per favorire il comfort e la libertà di
    movimento. Tuttavia, per escursioni in montagna o su terreni più difficili, è importante scegliere scarponcini che offrano un adeguato supporto alla caviglia. Questi ultimi sono particolarmente consigliati in caso di fragilità delle caviglie.

  • DURATA DELLE ESCURSIONI: Per escursioni brevi o medie, una buona ammortizzazione al tallone può essere sufficiente. Tuttavia, per escursioni più lunghe, è consigliabile optare per modelli con ammortizzazione su tutta la pianta del piede, in modo da garantire comfort durante molte ore di
    cammino.

  • TIPO DI FONDO: Le scarpe da montagna con una buona ammortizzazione sono essenziali per ridurre gli impatti e le vibrazioni causate dai diversi tipi di terreno, che potrebbero causare danni a ossa, legamenti e cartilagini nel lungo termine. Per escursioni in montagna o su percorsi più difficili, è consigliabile scegliere scarpe con tomaie robuste, preferibilmente in cuoio, in grado di resistere agli impatti e dotate di rinforzi per proteggere la punta del piede e il malleolo da sassi e urti. Le suole robuste sono anche essenziali per proteggere la pianta del piede da sassi o rami
    appuntiti che si possono trovare sul terreno.

  • CONDIZIONI CLIMATICHE: Se si cammina solo con bel tempo, si possono preferire scarpe altamente traspiranti. Tuttavia, per escursioni in zone con clima imprevedibile, è consigliabile optare per scarponi da montagna impermeabili in Gore-Tex per garantire protezione contro l’acqua e
    il freddo.

In conclusione, ogni piede ha bisogno della propria scarpa, perciò non esiste un’unica soluzione di acquisto in base al tipo di Trekking che vogliamo affrontare. Il modo migliore per scegliere le scarpe da trekking sarebbe quello di provarle. Dopo aver selezionato il tipo di scarpa che fa al caso nostro andrà considerato anche il fatto che queste saranno indossate con dei calzettoni spessi, inoltre ove sia possibile, indossandole si dovrà simulare la discesa o la salita per verificare il modo in cui calzano in ogni circostanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *